Monpissan

Azienda Agricola Antonio Gallino
di Pinuccia Gallino
Cascina Boera, 75
12043 Canale (CN)
P. IVA IT03659490043
Cod. Fisc. GLLPCC81T67A124Q

Abbinare il cibo con il vino: i nostri consigli

Abbinare il cibo con il vino, che impresa!

Un bianco frizzante o un rosso intenso e corposo, un Roero o un Arneis, un dolce moscato o un intrigante Rosé Brut… quante possibilità ci offre il mondo del vino, e quanti dubbi!

A volte, sarebbe proprio utile avere un sommelier personale che sappia i tuoi gusti e ti consigli i vini migliori da abbinare ad ogni pasto. Purtroppo questo non è possibile, perciò spesso fai di testa tua e scegli da solo la bevanda giusta per accompagnare i tuoi manicaretti. A volte azzecchi, altre è una completa disfatta. Ecco perché oggi abbiamo deciso di venirti in aiuto e darti i nostri consigli per abbinare i vini giusti ai tuoi menu

Abbinare cibo e vino: informazioni generali

Cibo e vino, come Bonnie e Clyde, se abbinati nel modo giusto possono fare faville e portare a tavola la perfezione. Ma, per far avverare questa magia, è necessario che i due protagonisti raggiungano l’equilibrio nel palato.

L’abbinamento migliore avviene quando il vino ha caratteristiche opposte a quelle del piatto. Per esempio, un piatto grasso e untuoso si abbina bene con un vino leggero e fresco, in grado di contrastare la pesantezza della pietanza.

Tuttavia, quando il sapore di un cibo è impossibile da contrastare, pensiamo ad un dessert molto dolce, non esiste alcun vino in grado di contrastare la dolcezza e non si può far altro che assecondarla, abbinando quindi un vino dal gusto dolce come un Moscato o dell’acqua. Sì, hai capito bene: gli abbinamenti non devono essere una forzatura, alle volte il vino non è necessario.

Anche la complessità del piatto è un fattore dal considerare: se una ricetta è strutturata, composta da tanti ingredienti e una cottura accurata, allora è opportuno scegliere un vino altrettanto robusto e complesso, magari un vino invecchiato, in modo che non venga sopraffatto dal gusto del piatto ma insieme possano raggiungere un equilibrio. Al contrario, un pasto semplice ben si accompagna ad un vino giovane e leggero.

Inoltre, ogni piatto del menu dovrebbe essere accompagnato ad un vino diverso, in accordo con il tipo di portata.

Abbinamento piatto e vino: i nostri 5 consigli

Ed eccoci arrivati al momento clou, la scelta dei nostri vini in base al tipo di pietanza. Abbiamo deciso di consigliarti una tipologia in base al tipo di ingrediente o alimento che hai scelto. Segui queste indicazioni e non sbaglierai.

  1. Con il cibo piccante abbina un vino con un buon residuo zuccherino e tenore alcolico importante come un Roero;
  2. Con molluschi e crostacei puoi optare su un vino bianco secco, che è capace di esaltare il sapore fresco dei frutti di mare. Ti proponiamo il vino abruzzese delizioso con ogni piatto di pesce, il Langhe Arneis.
  3.  Con un cibo pesante e grasso, come ti abbiamo già detto, preferisci un vino con rilevante acidità. Per esempio, con un fritto misto potresti proporre un Roero Arneis, mentre accanto alla tartare di manzo è perfetto uno Chardonnay o un Roero Arneis riserva.
  4. Con il pesce meglio abbinare un bel vino bianco per andare sul sicuro. Ancora meglio se il vino è acido, come un Chardonnay o un Langhe Arneis. Ma se proprio volete scegliere un vino rosso con una grigliata o zuppa pesce puoi affidarti ad un buon Grignolino.
  5. Con i dolci e dessert? L’abbinamento classico è con un Birbet o comunque uno spumante dolce ma spesso riesce difficile trovare l’abbinamento perfetto. Meglio evitare grandi manovre e accompagnare all’acqua. Tanto poi ci si può rifare con un amaro o un ammazzacaffè!

Non sei soddisfatto e hai bisogno di un consiglio? Allora scrivi un commento nella nostra pagina dei contatti, ti risponderemo al più presto!

Lascia una risposta